HISTORIA

Img UN BREVE RIASSUNTO STORICO

Le Reali Maestranze di Cavalleria, sono delle società equestri fondate da cavalieri a titolo privato verso la fine del secolo XVII, trasformate durante il XVIII secolo, sotto la protezione della Corona, in istituzioni pubbliche dedite alla formazione ippica degli ufficiali di cavalleria e allo sviluppo dell'allevamento equino. Dall'inizio del sistema costituzionale in Spagna, verso il 1836, le cinque Reali Maestranze superstite -altre dieci non hanno avuto continuità- si sono trasformate in istituzioni equestri cortigiane, ufficialmente riconosciute.

Con lo scopo di conservare questa tradizione equestre spagnola e di dotare i territori settentrionali della Penisola Iberica -gli antichi regni di Castiglia e Leone- di un'istituzione propria, è stata fondata la Maestranza di Cavalleria di Castiglia nella città di Segovia, il 6 gennaio 1992, con il nome originale di Maestranza di Cavalleria di Segovia, sotto gli auspici e la protezione dell'Augusto Signore Conte di Barcellona, il più egregio dei segoviani del XX secolo -che si è degnato di accettare la nomina di Primo Maestrante- e per iniziativa dei Marchesi dell’Arco e de La Floresta -il Cronista d'Armi di Castiglia e Leone-, alla quale si unirono immediatamente numerosi membri della Giunta delle Famiglie Nobili di Segovia (fondata nel 1304).). È stata regolarmente autorizzata e registrata presso il Governo Civile di Segovia in data 5 marzo 1992.

Fin dalla sua creazione, la Maestranza di Cavalleria di Castiglia ha voluto radunare in sé sia i membri della più alta nobiltà storica spagnola (composta esclusivamente, secondo la sentenza del Tribunale Supremo del 16 febbraio 1988, dai Grandi di Spagna e dai Titoli del Regno, con i loro figli, dai cavalieri e dalle dame del Real Corpo della Nobiltà di Madrid e dalle cinque Real Maestranze di Cavalleria di Siviglia, Granada, Valenza, Ronda e Saragozza), sia quelli della Nobiltà storica europea, così come i rappresentanti dell'attuale aristocrazia del merito e del bene comune verso la res publica, e che godono così di nobiltà personale.

Il riconoscimento ufficiale della Maestranza di Cavalleria di Castiglia ha avuto luogo il 19 giugno 2016, quando S.M. il Re Don Felipe VI, su proposta della Giunta di Castiglia e Leone e con la relazione favorevole del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione, Si è degnato di conceder la Corbata de Honor (grado di Commenda) del Real Ordine di Isabella la Cattolica, che è il più alto rango che può essere concesso ad una Corporazione di questa prestigiosa decorazione nazionale al merito e che finora non era mai stata concessa a nessuna delle altre corporazioni e confraternite nobiliarie e cavalleresche del Regno di Spagna. Un altissimo onore che d'ora in poi ci obbliga ancor più a continuar lavorando per i valori della civiltà occidentale.

L'emblema della Maestranza di Cavalleria di Castiglia è un medaglione ovale con la Banda Reale di Castiglia, d'oro su campo rosso, contornato dal motto Castiglia, Castiglia, Castiglia (il grido di proclamazione degli antichi Re di Castiglia e Leone), timbrato dalla Corona Reale di Spagna e, in basso, dalla croce del Real Ordine di Isabella la Cattolica. Le decorazioni dei Cavalieri consistono, come da tradizione, in un'insegna ed una placca. L'insegna si porta al collo e pende da un trofeo militare dorato, e il tutto da un nastro blu scuro con un palo di rosso (in memoria del Real Corpo d'Artiglieria, le cui origini si trovano a Segovia). Le dame portano l'insegna sul petto, pendente da un fiocco con i medesimi colori. La placca è dorata e porta l'emblema corporativo su di una raggiera a forma di rombo, smaltata di rosso.

L'uniforme è composta da una giubba lunga blu scura, con i paramani e il collo rosso, orlati da un ampio gallone argentato, così come le controspalline e i bottoni d'argento (che portano una lettera B cimata dalla Corona Reale); sul braccio sinistro, uno scudo di distinzione ricamato in oro e seta, che ricorda la concessione alla Maestranza, da parte di S.M. il Re Don Felipe VI, della Corbata de Honor del Real Ordine di Isabella la Cattolica. Il pantalone, sempre blu scuro, ha un'ampia banda rossa, in omaggio all'Artiglieria spagnola, di cui Segovia è la culla. La spada è sorretta da una cintura rossa con borchie blu. Come copricapo, un berretto dell'epoca d'Isabella II, blu e rosso, con un gallone e rifiniture d'argento che, nelle grandi occasioni, a discrezione, può essere sostituito da un bicorno nero con gallone d'argento e coccarda rossa (il colore spagnolo).

Posta sotto la protezione di Nostra Signora della Fuencisla, Patrona di Segovia, la Maestranza di Cavalleria di Castiglia festeggia i sui primi venticinque anni di esistenza, durante i quali si è occupata di attività ippiche a Segovia, radunando inoltre con regolarità i suoi membri in un solenne e conviviale incontro annuale.